Ufficio di riferimento: Ufficio Commercio e Polizia Amministrativa 

Info e Contatti

  • Telefono 035 4289065
  • Fax 035 512973
  • Email commercio@comune.alzano.bg.it
  • Indirizzo via Mazzini n° 69 - Alzano Lombardo - Piano primo - Lato sinistro

Descrizione Procedimento

Per noleggio senza conducente di veicoli si intende l’attività professionale esercitata da chi dà in locazione al cliente, per le proprie esigenze, autoveicoli (autovetture, autocaravan, autocarri, ecc.), motocicli, biciclette, veicoli a trazione animale o rimorchi (p. es. roulotte), dietro corrispettivo.

Requisiti

L’inizio dell’attività di noleggio senza conducente di veicoli è soggetto alla presentazione di S.C.I.A al comune dove si trova la sede legale dell’impresa, nonché ai comuni nel cui territorio è presente ogni singola articolazione commerciale dell’impresa stessa (sede commerciale o amministrativa, rimessa dei veicoli, ecc.), a norma del D.P.R. n. 481/2001.

Nella S.C.I.A l’interessato deve indicare quali sono i locali adibiti all’attività, precisando se siano adibiti a sede legale, sede commerciale o amministrativa ovvero ad autorimessa. In quest’ultimo caso deve inoltre dichiarare se ha già chiesto o ottenuto il certificato di prevenzione incendi da parte dei Vigili del Fuoco, necessario per le rimesse private con capienza superiore a 9 autoveicoli.

La Prefettura riceve dal Comune copia della S.C.I.A. Nei successivi 60 giorni, per motivate esigenze di pubblica sicurezza, può sospendere o vietare l’esercizio dell’attività a chi abbia riportato condanna per uno dei delitti previsti dall’art. 11, comma 2, del testo unico delle leggi di pubblica sicurezza. Il provvedimento può essere adottato anche successivamente, e in qualsiasi caso, per sopravvenute esigenze di pubblica sicurezza.

Le autorimesse private con capienza superiore a 9 autoveicoli sono incluse al n. 92 dell’elenco dei depositi e industrie pericolose soggetti alle visite ed ai controlli di prevenzione incendi, approvato con D.M. 16.2.1982. In questo caso, il titolare dell’attività è tenuto agli adempimenti necessari per l’ottenimento del certificato di prevenzione incendi (D.P.R. 12.1.1998, n. 37).

Documentazione Necessaria

Per presentare la SCIA entrare nella pagina riferita allo Sportello Unico per Le Attività Produttive (SUAP) ed utilizzare la modulistica proposta dalla Camera di Commercio nel sito www.impresainungiorno.gov.it. Nella modulistica si dovranno autocertificare il possesso dei requisiti morali, del titolare e dei soci, autocertificare la compatibilità ambientale riferita all’autorimessa .

Si richiede di integrare la scia con  la seguente documentazione via telematica:

  1. Copia del documento di identità  e se cittadino straniero copia del permesso di soggiorno,
  2. copia del contratto di locazione o acquisto dei locali, o certificazione sostitutiva del notaio,
  3. asseverazione del tecnico abilitato per la Previsione di impatto acustico – tecnico abilitato legge 818 per conformità norme prevenzione incendi e CPI (se autorimessa ha capienza maggiore di 9 veicoli o in base a potenza caldaia).

Per i sub ingressi si dovranno autocertificare il possesso dei requisiti morali, del titolare e dei soci, autocertificare la compatibilità ambientale riferita all’autorimessa .

Se trattasi di semplice sub ingresso senza una modifica sostanziale dei locali, non sarà necessario allegare la planimetria e l’asseverazione del tecnico per l’inizio attività, il SUAP tuttavia, se riterrà opportuno, potrà richiedere eventuale documentazione integrativa  qualora non fosse depositata agli atti del Comune .

Cessazione dell'attività:

E’ sufficiente compilare la comunicazione di cessazione attività attraverso il portale www.impresainungiorno.gov.it,  allegando una fotocopia della carta di identità del dichiarante.

L’Ufficio Commercio/P.A. provvederà al controllo di avvenuta ricezione ed alla verifica a campione delle comunicazioni  pervenute,  in particolare verifica dati  anagrafici e d’impresa – requisiti soggettivi morali e/o professionali – possesso dell’agibilità dei locali – requisiti igienico sanitari per locali, trasmetterà le SCIA agli organi preposti nei casi previsti dalla legge o laddove ne fosse riscontrata la necessità.

Costi comunali

SPESE PER PROCEDIMENTO SCIA

Ai sensi e per gi effetti della deliberazione di G.C. n. 07 del 10/01/2013, sono state determinate le seguenti spese a carico degli utenti all’atto della presentazione di tutti i tipi di SCIA:

Euro 40,08 .

 

Normativa

  • Decreto legislativo 30-4-1992, n. 285 – “Nuovo codice della strada”.
  • Decreto del Presidente della Repubblica (Presidenza della Repubblica) 19-12-2001, n. 481 – “Regolamento recante semplificazione del procedimento di autorizzazione per l'esercizio dell'attività di noleggio di veicoli senza conducente”.
  • Legge n. 124 del 07/08/2015 "Deleghe al Governo in materia di riorganizzazione delle amministrazioni pubbliche",
  • D.Lgs n. 126 del 30/06/2016 "Attuazione della delega in materia di Segnalazione Certificata di Inizio Attività (SCIA) a norma dell'art. 5 della L. 07/08/2015, n. 124".