Ufficio di riferimento: Ufficio Manutenzioni e Gestione Patrimonio 

Info e Contatti

Descrizione Procedimento

Chiunque intenda effettuare allacciamenti, attraversamenti o usi delle sede stradale comunale e relative pertinenze con condutture idriche o fognarie, linee elettriche e di telecomunicazione, gasdotti, o con altri impianti ed opere, sia aeree che in cavo sotterraneo, in sottopasso o sovrappasso, è obbligato a ottenere preventiva autorizzazione e/o concessione da parte dell’Amministrazione Comunale di Alzano Lombardo, presentando idonea richiesta al competente Ufficio Tecnico – Area Tecnico-Manutentiva.

Requisiti

Essere proprietario, ovvero chiunque detenga il possesso di un bene immobile, ed abbia necessità di manomettere il suolo pubblico (strade, marciapiedi, etc.) per l'esecuzione di allacciamenti alle reti tecnologiche ovvero per l'apertura di nuovi accessi carrali e/o pedonali sulla pubblica via.

Enti gestori di pubblici servizi (ENEL, TELECOM ITALIA, UNIACQUE, etc).

Documentazione Necessaria

Modulo di domanda in marca da bollo (€ 16,00) - debitamente compitato e sottoscritto in ogni sua parte - unitamente a n. 2 (due) copie della planimetria indicante l'ingombro del suolo pubblico da manomettere.

Costo

Deposito cauzionale a garanzia della regolare esecuzione del ripristino del suolo pubblico manomesso, da eseguirsi secondo le prescrizioni contenute nell'autorizzazione, quantificato come segue:

  • QUOTA FISSA: € 500,00 (euro cinquecento/00)
    • STRADE IN PIETRA O SIMILARE: € 250,00/ml (euro ducentocinquanta/00 al metro lineare);
    • STRADE UIN ASFALTO O SIMILARE: € 100,00/ml (euro cento/00 al metrolineare);
    • STRADE IN TERRA BATTUTA O SIMILARE: € 50,00/ml (euro cinquanta/00 al metrolineare).

Normativa

  • Nuovo Codice della Strada (D.Lgs 30 aprile 1992, n. 285 e relativo Regolamento di Attuazione)
  • Deliberazione Consiglio Comunale 3 dicembre 2009, n. 78 (Regolamento Edilizio)
  • Deliberazione Giunta Comunale 16 ottobre 2008, n. 173

Tempistica

Entro 30 (trenta) giorni dalla richiesta depositata al Protocollo Generale.